KWGN
Cerca tutto KWGN:
Ni no Kuni: Wrath of the White Witch

PlayStation 3

Namco / Level 5

Ni no Kuni: Wrath of the White Witch e' un RPG - Turn Based prodotto nel 2013.
Il gioco, di Lunga durata e acquisito via Retail nella versione Standard, e' stato Terminato da KWGN nel 2013. Questo gioco e' stato inserito nel database il 20/07/2013 all 08:59 e Aggiunto il 20/07/2013 all 09:00.

Achievements
Punti: 0 su 0 (0%)
Numero: 0 su 0 (0%)

La valutazione di KWGN per Ni no Kuni: Wrath of the White Witch e':

Voto
Descrizione
su 10
7.2
Gameplay
7.5
Design
8.2
Presentazione
7.2
P-appeal
7.5
Complessivo

2 recensioni da parte dei recensori di KWGN:

Bianca
Giocato come Supporto e Terminato nel 2013.
Inserito il 26/12/2013 all 20:41 e Modificato al 30/12/2013 all 21:02
Il suo cell shading meraviglioso e la cura incredibile mostrata nella creazione dell'antico libro di magia, l'Abbecedabra, che si completa durante lo sviluppo della trama e che puo' essere considerato come la guida al gioco e al mondo del gioco provano l'ambizione che sta alla base di Ni No Kuni, nato dalla collaborazione tra i Level-5 e lo Studio Ghibli. Purtroppo pero' la scelta di mettere troppa carne al fuoco ha come risultato una dispersione degli sforzi in un titolo che risulta eccessivamente piatto e che non decolla mai. Lo sviluppo del gioco, sia per quanto riguarda le meccaniche, sia per il contesto nel quale si svolge la trama, sia per la creazione di missioni che sembrano essere meri riempitivi, finisce per essere estremamente ripetitivo quando non addirittura noioso. La presenza di molti elementi di gameplay che si scoprono essere del tutto inutili non riescono a offrire al titolo quella varieta' che e' necessaria a un rpg di questa lunghezza. E la trama... Forse troppo infantile e buonista per coprirne i difetti.
7.5
Gameplay: 7
Design: 7.5
Presentazione: 8
P-appeal: 7
KesieV
Giocato come Single Player e Terminato nel 2013.
Inserito il 30/12/2013 all 20:48 e Aggiunto al 30/12/2013 all 20:49
In ogni suo aspetto, Ni No Kuni e' un capolavoro ma, purtroppo, solo teorico: i Level 5, che hanno dimostrato diverse volte di saper produrre giochi come si deve insieme allo Studio Ghibli, uno studio d'animazione leggendario e che ha sempre proposto meravigliose storie epiche ed ingenue, si uniscono per produrre un colossale JRPG. Il risultato e' un misto tra l'RPG "ibrido" tra realtime e turni, una delle mie meccaniche preferite e portata al massimo da Xenoblade, ed i Pokemon, con le sue decine di creature da collezionare, ognuna con la sua personalita' e le sue caratteristiche, che ai cliche' classici, come un sistema basico di crafting e la cura dei propri animali, accosta meccaniche originali, come il meraviglioso Abbecedraba, un vero e proprio libro di magia virtuale da consultare piu' volte per poter conoscere a pieno i misteri del mondo di gioco. Se a questo aggiungiamo un buon motore di cell shading, che ben rende giustizia allo studio Ghibli, ambientazioni poetiche e tanti personaggi da conoscere, cosa potrebbe andare storto? Tanti dialoghi ma blandi, personaggi dal bel design ma che non reggono per tutta la durata del gioco, meccaniche di combattimento noiose e danno la possibilita' di ignorare diverse meccaniche originali e non, limitandosi a gestire uno striminzito manipolo di creature e item aggirando l'imbarazzo della scelta, una storia che perde forza ogni ora che passa e la mancanza di quella sensazione di "diventare piu' forte", il peggior nemico di qualsiasi gioco di ruolo. Non e' certo un brutto titolo ma delude ampiamente le aspettative e, a tratti, addirittura annoia. Peccato.
7.5
Gameplay: 7.5
Design: 7.5
Presentazione: 8.5
P-appeal: 7.5

E questo e' quanto.