KWGN
Cerca tutto KWGN:
Limbo

Xbox 360

Playdead / Playdead

Limbo e' un Puzzle - Platform prodotto nel 2010.
Il gioco, di Breve durata e acquisito via XBOX Live Arcade nella versione Standard, e' stato Terminato da KWGN nel 2012. Questo gioco e' stato inserito nel database il 26/12/2011 all 13:36 e Modificato il 26/12/2011 all 13:38.

Achievements
Punti: 125 su 200 (63%)
Numero: 4 su 12 (33%)

La valutazione di KWGN per Limbo e':

Voto
Descrizione
su 10
7
Gameplay
7
Design
8
Presentazione
6.2
P-appeal
7
Complessivo

2 recensioni da parte dei recensori di KWGN:

Bianca
Giocato come Supporto e Terminato nel 2012.
Inserito il 03/01/2012 all 16:04 e Modificato al 03/01/2012 all 16:23
Purtroppo le idee di design, di gameplay e di sviluppo che sottostanno a Limbo mi sembrano mancare di una contestualizzazione coerente ed e' questo limite che ha spento via via il mio interesse per il titolo in questione. Il fascino dello stile grafico e' innegabile, uno stile capace di apparire intenso gia' da solo. Ma non e' forse proprio la scoperta dell'assenza di un filo narrativo che ne vanifica l'intensita'? Un ultimo appunto e' relativo ai puzzle ideati. Se nella prima ambientazione del gioco risultano fusi all'ambiente, nella seconda parte questa coesione si perde totalmente, evidenziando una "giocosita'" che poco si adatta ad una tale atmosfera. Forse non sono riuscita a comprendere fino in fondo il messaggio che sta dietro Limbo, ma sono convinta che una buona capacita' espressiva, anche con l'utilizzo di strategie originali, debba far cogliere quantomeno l'essenza della comunicazione.
7
Gameplay: 7
Design: 7
Presentazione: 8
P-appeal: 6.5
KesieV
Giocato come Single Player e Terminato nel 2012.
Inserito il 03/01/2012 all 14:45 e Aggiunto al 03/01/2012 all 14:48
Hype. E' sempre triste parlare di giochi sul quale, a mio avviso, sono montate troppe aspettative ed e' ancora piu' crudele parlare in questi termini di un titolo indipendente, che non dovrebbe avere un grosso impianto commerciale dietro. Eppure questo Limbo, che e' stato dipinto come il massimo esponente del "videogioco come arte" e' semplicemente un buon Puzzle Game, con uno stile artistico particolare. La storia narrata e' volutamente fumosa, per lasciare libera l'interpretazione del giocatore, ed e' rappresentata con fluidissime immagini in bianco e nero: una buona idea, se non fosse per il fatto che fanno da cornice a una serie di puzzle altalenanti e non contestualizzati, distanziando, minuto dopo minuto, il giocatore dal plot, disincentivandolo ad immaginare cosa stia succedendo e cosa succedera' al termine dell'avventura. Questo lo fa ricadere in quei giochi (che personalmente non sopporto) che accennano a una buona trama ma la sviluppano per qualche minuto all'inizio e alla fine. Da questo genere di giochi, pero', ci si aspetta un gameplay folgorante, che riesca a tener alta l'attenzione sino alla fine. Ma a causa dei troppi "gadget" usati per costruire i puzzle (solitamente, in questo genere di giochi, e' sintomo di poca applicazione nel level design) e la scarsa attrattiva delle ambientazioni, ho dovuto stringere i denti per vedere il finale. Come si poteva fare meglio? Limitarsi alla sola prima ambientazione boschiva, davvero angosciante e misteriosa, piuttosto che tirare in lungo.
7
Gameplay: 7
Design: 7
Presentazione: 8
P-appeal: 6

E questo e' quanto.